Siamo sempre aperti a nuove collaborazioni! Se sei un designer, un sarto o sartoria e vuoi vendere le tue creazioni sul nostro shop non esitare a contattarci!

Contattaci

La nostra rete

Conosci tutte le realtà che collaborano con Atelier Riforma, scopri la loro storia e professionalità!
Sono loro che danno vita alle trasformazioni ed è grazie a loro che Atelier Riforma può avere un impatto positivo sull’ambiente!

Federica Bernasconi

La moda e i costumi sono la mia passione da sempre, nata prima della scuola di sartoria teatrale, e cresciuta nonostante una vita professionale molto lontana dalla macchina da cucire. Negli ultimi anni ho iniziato ad avvicinarmi al tema dell’impatto ambientale e mi sono chiesta come poter tenere insieme queste due grandi passioni e la risposta più interessante, e la più divertente, è stata proprio: upcycling!

Alba Carelli

Alba è una sarta e fashion designer. Ha iniziato a cucire da piccola con sua nonna e poi ha frequentato un istituto di moda e sartoria. Ha iniziato a fare upcycling durante il lockdown, ma ha sempre avuto la mania di non buttare via nulla. Oggi “scuce, taglia e ricuce” abiti vintage e di seconda mano, che ama rivalorizzare, rimodellandone le forme datate ed eliminando i difetti.

Flea Second Hand e Upcycling

Sono Irene, la girlboss di Flea, il mio laboratorio artigianale di upcycling che si trova a Verona. Sono sarta, modellista e creativa. Quando la mia passione si è incontrata con l’amore per l’ambiente è nato Flea, con l’obiettivo di favorire un consumo circolare della moda, per un modello più sostenibile che dia agli abiti più valore e una vita più lunga. IG: flea_secondhand

Federico Firoldi

Ufficialmente Visual merchandiser, ufficiosamente creatore di un brand inclusivo, sostenibile e unico: figlio del lockdown e della voglia di fare ciò che mi piace e che può, nel suo piccolo, lasciare un segno! IG: federico_firoldi

Daniela Marchesi

Nella vita reale sono un’impiegata commerciale, oltre a essere una sarta per hobby. Il cucito è una realtà parallela in cui mi immergo quando voglio evadere, una vita parallela che amo alla follia. Fin da bambina mi piaceva ridare forma ai capi usati, perché ogni cosa ha bisogno di una seconda possibilità!

Beatrice Bolognini

Dopo il primo corso e la prima macchina super basic, ci ho preso gusto e non ho più smesso di cucire (h0 studiato economia, il cucito è una passione)! Per me riformare significa ridare anima a un capo, sperando che porti felicità a chi lo sceglie. Su instagram sono in veste @theecorabbit e divulgo approfondimenti sulla sostenibilità in ambito moda e non solo:-)

Sonia Oberto Maglieria

“Il mio lavoro prende vita dalla passione unica e autentica di una generazione, dove i sogni non viaggiavano grazie alla tecnologia, ma alle laboriose mani della magliaia”. Il laboratorio di Sonia si trova nel Canavese, a Castellamonte. Lavora lana e cotone con macchine manuali senza motore, dando nuova vita alla maglieria.

Francesca Lecchi

Francesca ha 29 anni ed è specializzata in Modellistica e Confezione. “Mi interessa molto l’upcycling, un lato della moda sostenibile che mi permette di esprimere al meglio il mio lato creativo e il rispetto per il valore di un oggetto: riparare (anzichè buttare) è sempre un grande atto d’amore!”

Violetta Gancia

Laureata allo IED di Torino in Fashion Design, Violetta ha una forte passione e persegue i suoi obbiettivi passo dopo passo con determinazione. “La cosa che più mi dà soddisfazione è la modifica e la realizzazione di un capo; vedere un progetto che si realizza e prende forma”.

Alessia Montisci

Alessia è una giovane sarta e modellista di Torino, ha lavorato in diversi laboratori artigiani e ora lavora in un noto negozio di abiti vintage della città. “Mi piace portare a nuova vita gli abiti partendo dalla loro storia e contaminadoli con il mio bagaglio culturale”.

Giorgia Manzoni

Architetto paesaggista con un’innata passione per la sartoria. “Ho sempre fatto del riuso uno stile di vita e amo dare nuova forma agli abiti creando capi originali e versatili”.

On Stage

On stage è un service di costumi per lo spettacolo che si occupa di noleggio abiti d’epoca e capi particolari, di ricerche sponsor per il cinema e la pubblicità, di reperire fabbisogni scenici e di effettuare creazioni sartoriali ad hoc per teatro, circo e danza. A cura delle costumiste Francesca Cibischino e Anna Bonardello

Loredana Gelli

Nel suo laboratorio di sartoria Ge.Lo. nel cuore di Torino, Loredana crea abiti e accessori su misura, fatti a mano con cura e passione da più di vent’anni. “Riparo, trasformo e riformo capi datati da molto tempo prima che l’upcycling diventasse una filosofia. Con tutto l’entusiasmo del mio primo giorno di lavoro”.

Giorgia Vaglio

Giorgia è un architetto con la passione per la sartoria. “Mi piace ricercare nuove forme attraverso la scomposizione e ricomposizione dell’ abito”.

Dorothy Style

“Creo abiti artigianali con cura, dando attenzione alle donne che li indosseranno, immaginando i loro diversi mondi, gusti e personalitá a cui donare fantasie di tessuti, giochi di colori, nastrini, strati e tagli puliti e morbidi”.

Sartoria sociale “Il Filo d’Alga”

La sartoria sociale “il Filo d’Alga” è nata a Poirino alla fine del 2017 a partire dalla Cooperativa Nemo. Lavorano all’interno della sartoria due migranti ospiti della Cooperativa, con alle spalle una lunga esperienza come sarti nei loro paesi d’origine.

Abitario

è un brand, diretto da Denise Bonapace, che progetta e realizza capi artigianali di maglieria applicando tecniche tradizionali in maniera sperimentale. I capi di Abitario propongono un nuovo rapporto tra corpo e abito, tra invenzione e realizzazione: attraverso un design inclusivo vestono individualità e personalità. www.abitario.com

Cooperativa Etnos

Etnos è una cooperativa sociale nata nel 2005 per promuovere pratiche di economia solidale. Gestisce servizi a sostegno di disabili, anziani, donne vittime di violenza e minori stranieri non accompagnati. “Equo Dress” è la sartoria sociale nata quest’anno all’interno delle case rifugio per donne vittime di violenza con l’obiettivo di permettere loro di riscattarsi con il lavoro creativo e sociale.

Sartoria Sociale “Gelso”

Il laboratorio, nato per favorire l’inserimento lavorativo di persone in difficoltà, si caratterizza fin dalle origini per la produzione artigianale di qualità. Nell’autunno 2017 è stato avviato anche un laboratorio all’interno della sezione femminile della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino con l’obiettivo di offrire formazione e impiego a persone detenute.

Manuela Themessygallery

Manuela vive a Roma e realizza abbigliamento e accessori riutilizzando stoffe di scarto. Il patchwork e le stoffe vintage sono un po’ la sua ossessione. La sua è una moda lenta, costituita da pochi pezzi senza taglia perché le piace l’idea che il vestito si adatti al corpo e non viceversa.

Erika Crosetti

Re-use, Re-exist.
Con il passare degli anni il tema dell’impatto sociale e ambientale dell’industria della moda è diventato centrale nella mia vita sia dal punto di vista di consumatore che di produttore. Essendo profondamente convinta che la creatività sia un comportamento ho messo le mie mani a servizio di progetti etici e consapevoli che portano nuova bellezza nel mondo.
Ho da poco lanciato il mio nuovo progetto “Orto Sartoriale”. Il mio motto? CHOOSE YOUR ETHIC.