Aiutiamo la Transizione Circolare della Moda.

“DA OGNI SCARTO, UNA RISORSA” questo il nostro motto!

Atelier Riforma è una startup innovativa a vocazione sociale che ha l’obiettivo di ridurre il negativo impatto ambientale della moda, attraverso l’economia circolare.

Nata come progetto nel 2019 e poi diventata società nel 2020, Atelier Riforma è partita da un’idea allora fuori dal coro: creare una rete di sarti, designer e sartorie sociali che si occupasse di trasformare i capi dismessi per dar loro maggior valore e rimetterli in circolo su una piattaforma di vendita.

E’ così che quando ancora non si parlava di moda circolare, abbiamo lanciato il primo marketplace italiano dedicato all’upcycling.

Raccoglievamo i capi da privati e non profit, li selezionavamo e catalogavamo per poi distriburli a una rete di upcyclers.

Questa esperienza ci ha permesso di comprendere le difficoltà nella gestione e indirizzamento delle diverse tipologie di indumento verso il riutilizzo, nonché le esigenze delle realtà della moda circolare; queste ultime, infatti, hanno bisogno di  trovare in modo agevole il materiale adatto alle proprie attività (di riciclo, rivendita o upcycling).

Ogni capo ha caratteristiche diverse che possono essere utili a un differente tipo di riutilizzo, se valorizzate.

Così è nata Re4Circular: una piattaforma marketplace B2B dove sarà possibile acquistare in grandi quantità indumenti dismessi, filtrando le caratteristiche che interessano e visionando le foto di ogni pezzo.

Questo sarà possibile grazie all’adozione di una tecnologia basata sull’Intelligenza Artificiale capace di estrarre tutte le caratteristiche dei capi al momento della catalogazione.

In questo modo aiutiamo l’incontro tra domanda usata di rifiuti tessili come materia prima seconda.

Per saperne di più e rimanere aggiornato, visita la langing page di Re4Circular!

(clicca qui)

Il team

“La moda è uno strumento per esprimere noi stessi, la nostra personalità e, ora più che mai, i nostri valori”

Sara Secondo, co-founder e COO

“Credo non ci sia nulla di più soddisfacente che trasformare qualcosa di inutile e banale in qualcosa di utile e meraviglioso”

Elena Ferrero, co-founder e CEO

Parlano di noi